Vai ai contenuti

Daiquiri

Storia

Il Daiquiri o, come dicono gli hispanohablanti, Daiquirí, è un cocktail di origini caraibiche a base di rum bianco, succo di lime e zucchero di canna. Esistono altre varianti, tuttavia quella che ha realmente ottenuto fama internazionale è il mix creato in uno dei bar più famosi del mondo, “El Floridita” di La Habana che funziona dal 1817 e divenne noto grazie allo scrittore Ernest Hemingway che era solito andarci con regolarità.

“El Floridita” è internazionalmente conosciuto come “la culla del ...

Il Daiquiri o, come dicono gli hispanohablanti, Daiquirí, è un cocktail di origini caraibiche a base di rum bianco, succo di lime e zucchero di canna. Esistono altre varianti, tuttavia quella che ha realmente ottenuto fama internazionale è il mix creato in uno dei bar più famosi del mondo, “El Floridita” di La Habana che funziona dal 1817 e divenne noto grazie allo scrittore Ernest Hemingway che era solito andarci con regolarità.

“El Floridita” è internazionalmente conosciuto come “la culla del Daiquiri” e fu proprio Hemingway che rese indimenticabile la sua fama con una frase che scrisse su una parete e che ancora oggi attrae i turisti da tutto il mondo: “Mi mojito en la Bodeguita, mi Daiquirí en el Floridita”.

Nella ricetta del “Daiquirí Floridita” troviamo gli stessi ingredienti del classico più 5 gocce di maraschino. Volete provarlo? Si fa così: mischiate zucchero e lime, aggiungete pezzetti di ghiaccio, il rum e il maraschino. Shakerate intensamente per 30 secondi finché non risulti simile ad un frappè. Servite in coppe da cocktail e accompagnatelo con due cannucce corte.

Secondo l’IBA (International Bartenders Association), l’organizzazione internazionale di barman, le uniche varianti accettate tra i cocktail IBA sono il “Frozen Daiquiri” e il “Banana Daiquiri”.

Nell’anno 1896, nella zona della spiaggia di Daiquirí lavorava un giovane ingegnere americano, Jennings Cox, che nelle sue ore libere mischiava tanti tipi di ingredienti con il rum allo scopo di trovare una formula tanto semplice quanto magica per il suo palato, finché un giorno non mise insieme succo di limone, zucchero, ghiaccio tritato e ron cubano. Un ingegnere minerario di origini italiane, Giacomo Pagliuchi, allora capitano dell’esercito liberatore, s’incaricò di battezzare questo cocktail con il nome di Daiquirí e portarlo come un oggetto molto prezioso nella capitale.

Pagliuchi: “Come si chiama questo cocktail, Jennings?”.
Cox: “Non ha un nome. Potrebbe essere un rum sour”.
Pagliuchi: “Questo nome non è degno di un cocktail così fine e delizioso come il nostro. Lo chiameremo Daiquirí”.

Un’altra storia parallela è stata scritta dai soldati dell’esercito liberatore durante la guerra 1895-1898 contro l’esercito coloniale spagnolo, i quali bevevano normalmente una combinazione di rum e succo di limone. La chiamavano “Cancháchara”.
Nel 1898 le truppe statunitensi del generale Shafter sbarcarono nella zona sud-orientale dell’isola, vicino la spiaggia di Daiquirí e si racconta che lo stesso generale commentò che l’unica cosa che mancava alla bevanda dei patrioti era il ghiaccio, ovviamente molto difficile da reperire sul campo di battaglia. Codificarono allora questo mix e lo chiamarono semplicemente Daiquirí.

Il Daiquirí viene citato anche in diversi film, come per esempio: “Il Nostro Agente all’Avana” (1958), “Improvvisamente l’estate scorsa” (del 1959 e diretto da Joseph L. Mankiewicz) in cui Katharine Hepburn lo offre a Montgomery Clift; ne “Il Padrino”, Fredo Corleone chiede un Banana Daiquirí; nell’episodio 8 della quarta serie di Futurama intitolata “Delitti de caldo”, la cometa di Halley si ritrova improvvisamente senza ghiaccio e Bender dice: “Questa è la fine del Banana Daiquirí come lo conosciamo … e anche della vita”.

Il Daiquirí è uno degli elementi chiave nel giallo “Assassinio allo specchio” di Guy Hamilton tratto dal romanzo di Agatha Christie.

Ingredienti

4,5 cl di Ron Caney Blanco
succo di limone
mezzo cucchiaino di zucchero
alcune gocce di Maraschino

4,5 cl di Ron Caney Blanco
succo di limone
mezzo cucchiaino di zucchero
alcune gocce di Maraschino

Preparazione

Preparare nello shaker con ghiaccio tritato e servire in coppetta da cocktail ghiacciata.

Preparare nello shaker con ghiaccio tritato e servire in coppetta da cocktail ghiacciata.

Cocktail

Cocktail Flamingo e Ron Caney

Chi sfida la de...

Ottimo rum e succo d’ananas caratterizzano il Flamingo, la bevanda principale del mitico Flamin...

Leggi tutto
Cocktail americano a base di rum e succhi di frutta nato negli anni ’30 a San Francisco apprezzato molto dalle donne e potete realizzare con Ron Caney

Un cocktail a s...

Avete mai provato il Mary Pickford? Si tratta di un raffinato cocktail americano nato ne...

Leggi tutto

L'accesso è riservato ai maggiori di 18 anni.

Oppure clicca qui per visitare il nostro STORE